La vera storia delle scommesse sportive attraverso gli anni

storia scommesse

Le scommesse sportive sono vecchie come gli sport stessi. Secondo vari documenti e tradizioni, tutto iniziò fin dai tempi dell’antica Grecia, dove già esistevano scommesse di qualsiasi tipo e scommesse sugli esiti finali di vari eventi. Soprattutto inerenti ai Giochi Olimpici, che si tenerono ogni quattro anni dal 776 AC. Tra tutte quelle competizioni e specialità sportive, che si svolgevano in quei tempi, c’erano principalmente discipline atletiche come corsa, discus, salto in lungo, giavellotto, lotta e anche già le corse di cavalli. Tuttavia, questo non significava per forza la conclusione delle scommesse. Basti pensare infatti che, anche nelle lotte dei gladiatori nel Colosseo a Roma, la gente amava scommettere sul risultato finale delle lotte.

I Giochi Olimpici furono poi vietati per circa 500 anni, per poi essere reinseriti su iniziativa di Pierre de Coubertin e nel 1896 infatti si tennero ad Atene I primi Giochi Olimpici dei tempi moderni. Tuttavia, possiamo sicuramente accertare che, anche durante il lungo periodo di inattività dei giochi, si svolsero competizioni sportive e quindi sicuramente scommesse di ogni tipo. Pertanto, è stata trovata la prova che le competizioni si tenevano ancora ad Olimpia nel 6 ° secolo. Tutto questo fece apparire nuovi sport nel frattempo, ad esempio, nel 16 ° secolo a Parigi ci furono diverse strutture in cui si praticava il tennis.

Le prime scommesse sulle corse dei cavalli

Nel corso dei vari anni, però, le corse dei cavalli hanno goduto di particolare popolarità e interesse. Questi sono stati menzionati molte volte nel Medioevo, con molti riferimenti alle scommesse sui cavalli, da circa il XVI secolo. Possiamo quindi essere certi, che in ogni competizione sportiva o evento singolo, le scommesse hanno sicuramente accompagnato il loro trascendere con goliardia e molto riscontro con vari pronostici. Le corse dei cavalli poi, associate alle scommesse sperimentarono un boom dal XVIII secolo, soprattutto in Inghilterra. La St. Leger Stakes, ovvero la più antica corsa di cavalli del pianeta, si tiene ogni anno dal 1776. L’anno successivo, le corse di cavalli si svolsero anche in Polonia. Molti altri poi, presero la scia in tutta Europa, seguendo e attirando un vasto pubblico sulle piste e indubbiamente sulle scommesse. Soprattutto, le categorie superiori, che potevano permetterselo, ne erano più che entusiaste. Bookmakers inglesi quindi. Molti appassionati, infatti, non volevano solo seguire le varie gare, soprattutto le competizioni di galoppo e trotto. Si divertivano anche puntando l’uscita e assicurando così un profitto piccolo o ancora più grande. Anche a quei tempi, non solo c’era una scommessa sul vincitore, ma furono state già sviluppate anche delle varianti sull’ordine in cui i rispettivi cavalli hanno raggiungevano il traguardo.

Inoltre, il mercato del bookmaker non era ancora legale in quel momento storico. Le scommesse quindi e i rispettivi pagamenti, di solito avvenivano in totale segreto e sotto un alone di mistero, ad esempio nei “club per gentiluomini”. Tuttavia, con l’aumento e la diffusione di vari eventi, le scommesse iniziarono ad essere tollerate. In molti casi, succedeva anche che i proventi delle scommesse furono proprio utilizzati anche per finanziare lo stesso evento. Nel 1886, c’è da sottolinare che Ladbrokes divenne il più antico bookmaker nella storia delle scommesse sportive che esiste tuttora oggi. La legalizzazione ufficiale delle scommesse e tutto ciò che ne comportava ebbe luogo in Inghilterra, solo nel 1961. Ma come già detto in precedenza, a parte le scommesse sui cavalli, che rappresentavano il maggior flusso di interesse e denaro, anche le scommesse sportive sulle competizioni in altri sport, erano sempre più numerose e affascinanti. Questo era rappresentato ad esempio, per il canottaggio, dove la corsa annuale in canoa degli 8 universitari di Oxford e Cambridge sul Tamigi affascinava e non poco le folle, stesso discorso anche per le arti marziali come la boxe.

Continueremo poi a farvi conoscere la storia delle varie scommesse sportive, fino ad arrivare alle scommesse online e le attuali quote online.

Non dimenticate inoltre di andare a visitare la nostra speciale pagina dedicata ai casino onlinebonus benvenuto.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram

Ultime News

italia 1934
Mondiali in camicia nera (terza parte)
qatar stadi
Qatar 2022, boom scommesse da 150 milioni
nazionale qatar
Nazionale del Qatar, informazioni e scommesse non aams
qatar 2022
Mondiali Qatar 2022, programma e quote online
camicia nera1
Mondiali in camicia nera (seconda parte)
Scommessa del giorno
22 Novembre 2022
Argentina - Arabia Saudita
Segno: 1Quota: 1,17
Danimarca - Tunisia
Segno: 1Quota: 1,48
Messico - Polonia
Segno: XQuota: 3,00
Francia - Australia
Segno: GolQuota: 2,20
Quota Finale 11,49
VAI ALLA SCHEDINA
Scommetti con le migliori quote