Storia e nascita della Roulette nei Casino 1° parte

roulette 00

Per arrivare alle origini del Roulette, come potete immaginare, bisogna tornare molto indietro con gli anni. Alcune persone attribuiscono queste origini all’antica Grecia, affermando che il gioco nacque in maniera molto rudimentale, ovvero utilizzando addirittura le grandi ruote dei carri. Altre ipotesi invece portano direttamente ai romani, ipotizzando che gli stessi, giocavano con uno scudo che girasse su una punta di lancia. Direi che ne abbiamo fatta comunque di strada per arrivare ai classici Casino online.

Origini francesi

Stando ai fatti concreti, la reale nascita di questo affascinate gioco, adesso come uno dei più in voga nei casino online di tutto il mondo, è da registrare alla Francia nel 1657. Il merito è da attribuire al matematico e teologo francese Blaise Pascal, si narra che durante un suo ritiro spirituale, mentre stava studiando il moto perpetuo, iniziò a mettere le basi sul calcolo delle probabilità, facendo così conoscere la Roulette in alcune case francesi dell’epoca, con l’aggiunta ovviamente della pallina d’avorio. Il gioco era composto da una sorta di cilindro costituito da 18 numeri di colore nero e 18 numeri di colore rosso, più lo zero e il doppio zero, con una totalità quindi di 38 numeri finali.

Le prime Roulette usate nei famosi casinò di Parigi, circa nel 1790, erano un po’ diverse al livello cromatico. Lo zero era di colore rosso e il doppio zero era nero, ma successivamente, dal 1800, per evitare confusioni generali, per gli zeri venne scelto il colore verde.

Il gioco della Roulette, oltre che nei casino francesi, iniziò a spopolare in tutta Europa. Una specie di legenda narra che il Cardinale Monsignor Mazzarino, visto il grande successo del gioco, decise di aprire molti casinò in Francia, così da risanare le tasche dello stato, servendosi appunto della grande popolarità della Roulette in quel momento storico.

Dalla Francia all’America

Il gioco arrivò sulle coste americane, grazie ad alcuni coloni francesi nel 1810. Esso iniziò ad espandersi da New Orleans al vecchio West, fino a radicarsi per bene negli Stati Uniti occidentali, ricollegabile così al periodo dell’età dell’oro. Proprio per questo la Roulette, venne esposta nella parte superiore del tavolo da gioco, per evitare che i cosiddetti giocatori d’azzardo e il croupier, potessero barare. Le prime Roulette americane avevano i numeri da 1 a 28, lo zero, il doppio zero il simbolo dell’Aquila americana, ovvero della libertà. Questa opzione aveva due particolarità, la prima a rappresentare il patriottismo americano, la seconda invece era che se la pallina fosse finita sul simbolo dell’Aquila, il banco avrebbe vinto su tutti. Questa variante però, scomparve presto e le caselle dei numeri tornarono ad essere solo rosse e nere. Ad oggi le Roulette con l’Aquila non sono più presenti né nei casinò classici né nei casinò online, ne esisto infatti solo pochi esemplari, acquistabili tramite delle aste, con prezzi molto alti.

Germania, via il doppio zero

Come potete immaginare, nel corso degli anni la roulette, subì molti cambiamenti da paese a paese, fino a portarla allo stato attuale, come quella che vedete anche sui nostri casinò non aams. Fautori di alcune modernizzazioni, furono sicuramente Francois e Louis Blanc, che per battere la concorrenza cambiarono la roulette, eliminando in doppio zero, dando così più possibilità al giocatore di vincere, così da arrivare all’attuale gioco che tutti noi conosciamo oggi.

Questa è la prima parte sulla storia della Roulette, nei prossimi giorni quindi troverete su www.scommesse-nonaams.com la seconda parte.

Non dimenticate inoltre di visitare sul nostro sito, tutta la sezione dedicata ai migliori casino online non aams e quella sui bonus benvenuto, aggiornata proprio poche ore fa, per voi giocatori e amanti delle scommesse online.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram

Ultime News

qatar stadi
Qatar 2022, boom scommesse da 150 milioni
nazionale qatar
Nazionale del Qatar, informazioni e scommesse non aams
qatar 2022
Mondiali Qatar 2022, programma e quote online
camicia nera1
Mondiali in camicia nera (seconda parte)
edberg1
Tennis: Stefan Edberg, il gentiluomo svedese
Scommessa del giorno
22 Novembre 2022
Argentina - Arabia Saudita
Segno: 1Quota: 1,17
Danimarca - Tunisia
Segno: 1Quota: 1,48
Messico - Polonia
Segno: XQuota: 3,00
Francia - Australia
Segno: GolQuota: 2,20
Quota Finale 11,49
VAI ALLA SCHEDINA
Scommetti con le migliori quote