Tennis: Jimmy Connors, la scommessa diventata Jimbo il Fighter (Parte 3)

connors 3

Terzo appuntamento specifico nel nostro viaggio tra le grandi leggende del tennis, perchè come ben sapete, www.scommesse-nonaams.com, non è solo calcio, scommesse sportivequote online e casino online, ma è molto di più, come ad esempio questa rubrica, che racconta piccole biografie delle stelle del tennis.

Dove eravamo rimasti…CLICCA QUI PER LA 1 PARTE…. CLICCA QUI PER LA 2 PARTE

Jimmy Connors

Mai come allora tutto il pubblico si era schierato dalla sua parte in quell’edizione degli Open degli Usa. Entrò in tabellone grazie a una wild card, visto che la classifica era precipitata al numero 174 per via di un infortunio che l’anno prima glia aveva permesso di giocare solo tre incontri. Nel precedente Slam, al Roland Garros, aveva portato Michael Chang al quinto set del terzo turno. Risultato che a 39 anni andava oltre ogni tipo di quote o scommesse sportive, su una superficie a lui poco gradita, era il termometro di uno smisurato orgoglio mai tramontato. Ma a New York, il primo turno contro Patrick McEnroe si era messo malissimo. Era sotto di due set e indietro 3-0, 40-0 nel terzo quando attinse da non si sa quale forza interiore o divina per rimontare l’impossibile e vincere 6-4 al quinto set dopo cinque ore di lotta. Difficilissimo recuperare per chiunque lo sforzo fisico dopo così tante ore giocate sul cemento, figuriamoci per un trentanovenne, praticamente contro quasi ogni pronostico o scommessa. Invece Connors si ripresentò nel turno successivo carico e tirato a lucido per battere nettamente un attaccante pericoloso come l’olandese Michiel Schapers e poi il solidissimo ceco Karel Novacek, numero dieci al mondo e molto più giovane di lui. Pronto per la gara che sarebbe rimasta per sempre nell’immaginario collettivo contro Aaron Krickstein, proprio nel giorno del suo trentanovesimo compleanno.

Krickstein aveva quindici anni meno di Connors e faceva paura a tutti visto che era sulla rampa di lancio. Soprannominato “Marathon Man”, per la sua capacità di esaltarsi sulle lunghe distanze: talmente resistente da vincere dieci match recuperando da uno svantaggio di due set a zero. Krickstein era cresciuto nell’officina dei campioni a Bradenton, nell’Academy dove Nick Bollettieri aveva creato, tra i tanti tennisti allenati, due picchiatori da fondo come lui e Jimmy Arias , entrambi dal diritto terrificante. Krickstein era diventato anche il più giovane tennista a diciassette anni e undici giorni: con un best ranking di numero sei al mondo. Immaginate come sarebbero impazzite le quote online e le vostre scommesse.

Connors sembrava la vittima sacrificale del rampante connazionale, che già due anni prima era arrivato in semifinale agli Us Open. Aaron vinse il primo set, andò avanti due set a uno, quando cominciò a subire la rimonta incredibile di un guerriero in piena vis agonistica. Capace di allungare il match al quinto set e poi di recuperare da 2-5 nel set finale, imponendosi nel tie-break decisivo. Marathon Man era stato battuto sul suo stesso piano, la resistenza fisica e mentale.

Fonte “Le leggende del tennis” Angelo Mangiante.

To be continued… CLICCA QUI PER LA 1 PARTE…. CLICCA QUI PER LA 2 PARTE

La prossima parte sarà l’ultima per quanto riguarda Jimmy Connors; non perdete quindi le nostre NEWS sempre ricche di curiosità, pronostici e consigli per le vostre scommesse online, con quote online sempre ai massimi livelli.

Non dimenticate poi la nostra sezione di casino online non aams con favolosi bonus benvenuto.

Ti piace? Condividi con i tuoi amici
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram

Ultime News

qatar stadi
Qatar 2022, boom scommesse da 150 milioni
nazionale qatar
Nazionale del Qatar, informazioni e scommesse non aams
qatar 2022
Mondiali Qatar 2022, programma e quote online
camicia nera1
Mondiali in camicia nera (seconda parte)
edberg1
Tennis: Stefan Edberg, il gentiluomo svedese
Scommessa del giorno
22 Novembre 2022
Argentina - Arabia Saudita
Segno: 1Quota: 1,17
Danimarca - Tunisia
Segno: 1Quota: 1,48
Messico - Polonia
Segno: XQuota: 3,00
Francia - Australia
Segno: GolQuota: 2,20
Quota Finale 11,49
VAI ALLA SCHEDINA
Scommetti con le migliori quote